Privacy Policy Benessere del corpo – Studio Cerati

Benessere del corpo

Con l’obiettivo di contribuire alla salute e al benessere del paziente, lo studio offre servizi di fisioterapia, osteopatia, riabilitazione, terapia craniosacrale e l’approccio alla risoluzione neurofisiologica del trauma attraverso Somatic Experiencing®.

La riabilitazione è per noi un concetto olistico che include l’esplorazione e la scoperta delle risorse profonde della persona e delle capacità di autoguarigione del corpo. Lavoriamo su patologie specifiche, sui traumi e sulle vecchie memorie iscritte nel nostro corpo con percorsi personalizzati anche per bambini.

Sorridi, il tuo corpo ne ha la forza

L’integrazione con le cure odontoiatriche trova un completamento del percorso di salute della persona solo nei casi in cui è strettamente necessario.

I servizi

Rieducazione motoria



In campo ortopedico e neurologico, rivolta sia all’adulto sia al bambino che necessitano di recuperare le funzioni motorie alterate da traumi di diversa natura.


Terapia Manuale a indirizzo osteopatico



La Terapia Manuale Funzionale è internazionalmente riconosciuta come tecnica di prevenzione, valutazione e trattamento delle disfunzioni relative all’apparato neuro-muscolo-scheletrico e viscerale. Gli obiettivi sono di ristabilire la normalizzazione del movimento articolare e tissutale in modo da raggiungere l’equilibrio funzionale dell’organismo. Il trattamento svolto in Terapia Manuale è effettuato nell’ambito delle possibilità fisiologiche della struttura trattata, attraverso un micro-movimento che predilige la precisione, utile a vincere la tensione che ha creato la disfunzione. Non sono previsti trast di nessuna natura, nessun movimento brusco, nessuna manipolazione ad alta velocità.La formazione triennale è stata conseguita con la dott.ssa Nicette Seergueff.

Terapia craniosacrale biodinamica



La terapia craniosacrale è una tecnica manuale dolce e non invasiva, nata dalle intuizioni dell’osteopata William Garner Sutherland. Adatta a tutti per la particolare delicatezza del tocco dell’operatore, trova applicazione nelle patologie legate a dolori muscolo-scheletrici, cefalee, patologie viscerali, nevralgie. Si applica anche in tutte quelle situazioni in cui la medicina convenzionale si arrende, nei dolori senza un’origine precisa, nelle sintomatologie anomale in cui tutti gli accertamenti clinici hanno dato riscontri negativi. Il modello craniosacrale considera la salute come una forza che genera e mantiene la nostra naturale struttura, forma e fisiologia e che si esprime nel corpo attraverso il libero movimento dei fluidi, chiamato Respirazione Primaria. Attraverso l’accesso a memorie, coscienti ma anche preverbali, inscritte nei tessuti e nei fluidi corporei, vengono trattano dinamiche irrisolte. La formazione è stata conseguita con il dott. Paolo Casartelli e Andrea Taddei

Craniosacrale biodinamica per bambini



È rivolta ai neonati con disturbi del ritmo sonno-veglia, coliche, difficoltà nella suzione, plagiocefalie, ecc…). Le ossa del cranio subiscono compressioni importanti quando il bambino passa attraverso il canale del parto, rimodellandosi poi nei momenti successivi senza traumi particolari. In alcuni casi però queste compressioni possono influire sulle funzioni di alcune strutture nervose e causare difficoltà di vario genere. I trattamenti craniosacrali possono favorire la decompressione cranica del bambino e aiutarlo a rilasciare le tensioni accumulate durante l’esperienza della nascita

Kinesiology taping



È una metodica basata sull’applicazione di un particolare tipo di cerotto elastico in cotone, che non rilascia alcun principio attivo. Nata negli anni ’70 dal dott. Kenzo Kase, è efficace nel trattamento di piccole lesioni di natura neurologica e/o ortopedica. Ai muscoli non viene attribuito solamente il compito di muovere il corpo, ma anche il controllo della circolazione dei fluidi venosi e linfatici e della temperatura corporea. Se correttamente applicato questo speciale cerotto può quindi potenziare gli effetti del trattamento riabilitativo”.

Metodo Feldenkrais



È un sistema educativo globale che utilizza il movimento come strumento per lo sviluppo di una piena consapevolezza del sé all’interno di un processo di auto-miglioramento permanente. Basandosi sull’idea che la persona sia un’unità complessa costituita da un insieme (corpo, mente, pensiero ed emozioni) che interagisce costantemente con l’ambiente esterno per formare l’esperienza della vita, il Metodo Feldenkrais sostiene l’idea che migliorando anche solo uno degli elementi costitutivi, si può innescare un miglioramento significativo in tutto l’insieme. Si propongono sedute individuali (integrazione funzionale) o in piccoli gruppi (consapevolezza attraverso il movimento).


Rieducazione della funzione masticatoria



Rieducazione della funzione masticatoria e dei “click” articolari attraverso tecniche dolci di terapia manuale a indirizzo osteopatico.


Terapia manuale a indirizzo osteopatico per bambini



Terapia manuale a indirizzo osteopatico con cui si affrontano le problematiche ortodontiche nei bambini. In questo modo si può rendere meno invasivo e meno duraturo l’intervento protesico.


Baby Body Language


Il baby body language è una disciplina basata sull’osservazione del comportamento del bambino e sull’interpretazione dei suoi gesti, dei suoi comportamenti e delle sue espressioni, in relazione al contesto in cui si trova. Questo tipo di approccio nasce per aiutare genitori e bambini a riscoprire la potenza e lo stress insite nel corpo del neonato dopo il momento della nascita, una delle esperienze più forti e traumatiche vissute da ogni essere umano. L’energia scaturita al momento del parto viene infatti assimilata in una sorta di “memoria motoria” che deve trovare la sua risoluzione nel corso della crescita con pianti, azioni, espressioni, comportamenti. La possibilità di dissipare ciò che il corpo ha trattenuto permette di alleggerire e liberare tutto il sistema psico-fisico del bambino. Il percorso di trattamento si sviluppa in una serie di incontri, aperti ad entrambe i genitori, che avvengono in uno spazio comodo, seduti a terra o al lettino, con una durata iniziale di un paio d’ore. Il racconto dell’esperienza è già un momento di lavoro, i bambini “sentono” che si sta parlando di loro e sentono che la famiglia si muove alla ricerca di un bilanciamento più funzionale e sano. Le difficoltà vengono ascoltate e raccolte e il pianto frequente, l’inquietudine del piccolo, l’agitazione, le difficoltà ad addormentarsi possono assumere dei significati nuovi e più coerenti all’esperienza vissuta da mamma, bambino e papà. A seconda delle esigenze il lavoro si articola con la sessione di craniosacrale o con l’approccio più idoneo alla specifica situazione.

Somatic Experiencing®



Peter Levine negli anni ‘70 si è dedicato allo studio del comportamento degli animali selvatici. Ha osservato che di fronte a un pericolo quando l’animale non può rispondere con la fuga o lotta, reagisce con il congelamento, lasciando nel corpo le energie del trauma inespresse.

Anche il nostro Sistema Nervoso Autonomo (simpatico, parasimpatico e sociale) gestisce la nostra sopravvivenza in maniera analoga a quella degli altri mammiferi; l'orientamento difensivo fisiologico è autonomo, immediato e inconscio. Se non può essere completato, le naturali strategie difensive di lotta, fuga e congelamento si bloccano e si fissano nelle memorie cellulari. Levine ha sviluppato il Somatic Experiencing®, un modello orientato alla ri-negoziazione dell’energia traumatica rimasta bloccata nel Sistema Nervoso in seguito a vissuti “indigeribili o sopraffacenti” e volto a riattivare le risposte di orientamento difensivo che non erano disponibili al momento dell'evento. È solo accedendo alle sensazioni somatiche sottostanti alle emozioni e ai sentimenti, che abbiamo la possibilità di indirizzare verso la regolazione il modello di comportamento adattivo sregolato.

Antonella Mocellini

Già coordinatrice del gruppo di fisioterapisti dell’Ospedale san Paolo e professoressa a.c. dell’Università degli Studi di Milano, sono dottoressa in Fisioterapia e diplomata in terapia manuale a indirizzo osteopatico.
All'interno dello studio Cerati Conti Mocellini, mi occupo della riabilitazione funzionale, con tecniche osteopatiche, in particolare attraverso la terapia cranio sacrale biodinamica e Craniosacrale Pediatrica (operatrice ACSI). Esperta in altre forme di recupero del benessere del corpo, in Processi Personali di Nascita e Somatic Experiencing© Pratictioner, Collaboro alla risoluzione di problematiche odontoiatriche per i problemi di origine occlusale e in relazione con l’apparato masticatorio.